A ZAGAROLO MERCATO CONTADINO, LUOGO DI RIUSO E CULTURA CONTADINA SOLIDALE

Ecco com’è intitolato l’articolo, disponibile su economiacircolare.it, dedicato al Mercato contadino di Zagarolo.

Autore: Sabina Simeone

Leggi l’articolo completo su: EconomiaCircolare.com

Qui di seguito una breve sinossi:

Nato grazie all’Associazione “Sviluppo e Territorio” del comune di Zagarolo dal 2011 per gestire un mercato agroalimentare a vendita diretta a km0 e a filiera corta, il Mercato contadino di Zagarolo è punto di incontro tra produttori e consumatori. Produzione diretta, anche bio, e acquisto consapevole di prodotti di alta qualità perché legati alla biodiversità autoctona: ortofrutticoli, prodotti di florovivaistica, vino e distillati, olio extravergine d’oliva, formaggi e latticini, carni e salumi, frutta secca, farine e pasta, pane e prodotti da forno, miele e altri prodotti derivati da apicoltura, conserve e specialità territoriali.
Ma la cultura contadina del riuso e del non spreco qui fermenta assai e porta a trasformazioni di prodotti e progetti che coinvolgono il territorio. “Scambio dei Semi”: varietà antiche recuperate dalla tradizione sono scambiate (e non vendute) in seme e in piccole piantine. “In corso d’opera XL” è il mercato dell’artigianato a filiera corta e vendita diretta a cadenza mensile dove si lavorano materiali grezzi e di recupero. “No spreco alimentare” è un progetto nato dall’esigenza di non sprecare il cibo a fine mercato e ridistribuirlo assieme al suo importante valore nutritivo alle persone in difficoltà.

L’obiettivo di questo e di altri mercati contadini è strettamente connesso allo sviluppo dell’agricoltura territoriale anche tramite la nascita di nuove aziende e il sostegno a quelle esistenti con la riconversione e la formazione. Il paniere dei prodotti disponibili include ortofrutticoli, prodotti di florovivaistica, vino e distillati, olio extravergine d’oliva, formaggi e latticini, carni e salumi, frutta secca, farine e pasta, pane e prodotti da forno, miele e altri prodotti derivati da apicoltura, conserve e specialità territoriali.

Complimenti agli organizzatori e agli agricoltori diretti che con impegno, sacrificio e costanza hanno creato un modello di cooperazione sia tra di loro che con i fruitori finali che, grazie al progetto “No spreco alimentare”, un progetto nato dall’esigenza di non sprecare il cibo a fine mercato. Risorsa che andrebbe altrimenti gettata nel secchio dell’immondizia o riutilizzata per gli animali domestici, che viene lavorato per essere distribuito alle persone in difficoltà.

Blog
10 Motomagnata alla 78a Sagra dell’Uva

10 Motomagnata alla 78a Sagra dell’Uva

Torna la celeberrima “ultima” Motomagnata per una 10a edizione nella 78a edizione della emozionante Sagra dell’Uva e dei prodotti tipici di Zagarolo, vi aspettiamo venerdi 30 Settembre alle 17.30 presso la ENOTECA LORETI 🙂

Palazzo Rospigliosi presenta i Corsi d’Arte in partenza ad Ottobre

Palazzo Rospigliosi presenta i Corsi d’Arte in partenza ad Ottobre

L'Istituzione di Palazzo Rospigliosi, in collaborazione con il Museo del Giocattolo, la Biblioteca comunale G. Coletti e la Pro Loco Zagarolo, organizza e promuove corsi d'arte, didattici e di formazione, lezioni a partire dalla prima settimana di Ottobre 2022! Corso...